Dimensione Infinita di Giulia Carta

– Dimensione Infinita –

L’umanità è sconquassata da divergenze politiche e sociali, da guerre, discriminazioni, idee di volta in volta più o meno convincenti; passa da luminose speranze di miglioramento a oscuri presagi di distruzione. Nonostante tutti questi presagi, la scienza continua alacremente a muovere i suoi passi per connetterci e renderci tutt’uno con l’universo che aspetta fuori dalla nostra finestra; fa capolino nei nostri pensieri, ci offre luce e conoscenza, ci invita ad aprire gli scurini e guardare verso l’esterno.

Il progetto “Dimensione Infinita” nasce da un lungo momento di contemplazione di una finestra: usata come tavolozza e allegoricamente come tramite tra la nostra condizione di esseri senzienti e l’infinita quantità di input che l’universo ci fornisce ogni momento.
Attraverso le fessure della finestra penetrano luci e colori del mondo che si prestano di volta in volta a dipingere il sensore per sviluppare i temi di ogni elaborato, facendo sì che le vibrazioni del mondo collaborino a dare le risposte alle domande più complesse; dalla nascita dell’uomo a come funziona l’universo, l’amore, le aspettative dal futuro e altre domande spinose dell’umanità.
Ogni elaborato ha una profonda fase di sviluppo, fatto di dibattiti e approfondimenti, prima della sua messa in opera, ogni tema è sviscerato e analizzato; ma rimanendo comunque solo il punto di vista dell’artista, ed essendo scritto in chiave espressionista, si offre al totale stravolgimento da parte del fruitore e delle emozioni che in lui suscita.
I principali argomenti trattati sono: le sensazioni e i legami dell’uomo nei confronti delle leggi fisiche dell’universo, la spiritualità manifestata in tanti aspetti della vita quotidiana, l’amore e le energie nascoste in tutti gli aspetti del tran tran giornaiero.
Dal big bang ai buchi neri, le esplorazioni e le fugle interplanetarie, i viaggi a velocità sempre maggiori, i pianeti del nostro sistema solare e nuove case in nuove stelle, l’affannosa ricerca di nuova vita nell’universo… Da sempre l’uomo guarda il cielo e sogna, sogna di staccarsi dal suolo e vagare per lo spazio infinito, si pone domande e cerca risposte nuove di volta in volta inventando nuove macchine e scoprendo nuove leggi cosmiche; così, all’improvviso, riesce a staccarsi da terra e raggiungere i suoi desideri.
Tutti ci poniamo domande sul mistero della nostra anima, ci inventiamo dei e miti e ci affidiamo ad essi; o ancora ignoriamo le meraviglie che si nascondono ovunque attorno a noi, in ogni momento della nostra vita.
Che ne siamo consapevoli o no, leghiamo la nostra vita a qualcosa che ci possa guidare, che sia casualità o provvidenza, le affidiamo il nostro vagare per il mondo.

La chiave di lettura espressionista offre tante vie di comprensione delle opere, ci permette di dare sfogo agli angoli più profondi delle nostre emozioni, dei nostri stati d’animo; libera la nostra più estrema fantasia nel cogliere i più disparati particolari, ci pone domande e ci regala risposte sui dubbi più oscuri della nostra coscienza. Per questo si è scelto l’astrattismo per illustrare questi temi delicati, non obbliga ad una chiave di lettura chiusa, ma ci permette di mantenere intatto il nostro punto di vista personale regalandoci in più nuove nozioni.

Giulia Carta.

arrubiu-art-gallery-interno

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *